Pubblicato da: Webmaster | 12 settembre, 2014

Canale Contorta – Sant’Angelo

Ancora una volta le amministrazioni locali in perenne lotta fra loro hanno permesso che una decisione importante e vitale per Venezia (la Città non chi ci specula sopra) e la sua Laguna sia stata lasciata passare sulle loro teste.
I Sapientoni hanno deliberato che per risolvere il problema del passaggio delle grandi navi da crociera davanti a San Marco si scaverà un nuovo canale.

 Péso el tacòn del buso!

Una nuova ferita inferta  alla laguna e alla sua particolarissima morfologia. Un nuovo canale largo e profondo che farà aumentare a dismisura la velocità di marea provocando la distruzione di barene, ghebi, velme e anche quel che resta dell’isola di Sant’Angelo delle polveri che si troverà a poche decine di metri dal percorso delle navi, ammesso che sia ancora lecito chiamarle così, in arrivo al terminal di Santa Marta.

 E che fine hanno fatto gli altri progetti? perchè sono stati cassati?

Ad esempio non sarebbe più saggio utilizzare il canale dei petroli (con le opportune modifiche ed adeguamenti in larghezza e profondità) fino a Porto Marghera e cotruire lì la nuova stazione marittima? Maggiore facilità di arrivo e partenza via auto / treno /aereo. Chi decidesse di visitare la Città potrebbe arrivarci con bus navetta, il tram o eventualmente in auto: un piccolo sopportabile disagio compensato da vantaggi operativi da studiare e mettere in opera.

Ma si sa che gli interessi economici (dei singoli) sono più importanti di ogni altra cosa … altri grandi lavori, milioni e milioni di euro di investimenti, appalti, sub-appalti, buste e bustarelle da spartire fra i soliti noti. La faccenda Mo.S.E. ha insegnato proprio niente?? Quando poi ci si sente dire che sono stati fatti studi di ingegneria idraulica che affermano che non ci saranno pericoli nè danni, tutto è stato accuratamente calcolato e che i contrari al progetto sono dei catastrofisti proviamo a ripensare al disastro del Vajont: anche quella volta non c’era pericolo … tutto era sotto controllo … poi abbiamo visto com’è finita.
Qui sotto pubblichiamo due documenti in pdf a cura di Renzo Scarpa su cui meditare.

Canale Sant’Angelo – Contorta

Interscambio Laguna – Mare (e viceversa)

Se d’accordo siete invitati a firmare la petizione on-line lanciata dal Gruppo 25Aprile per far fermare lo scavo del Canale Sant’Angelo – Contorta prima che sia troppo tardi.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: