Pubblicato da: Webmaster | 1 settembre, 2014

Morte a Venezia (un anno dopo)

E’ passato un anno (o poco più) da quel tragico weekend di ferragosto 2013 che ha visto la morte del turista tedesco Joachim Vogel causata dallo speronamento della gondola su cui era salito con la famiglia e un vaporetto in manovra di emergenza per evitare un contatto con altre imbarcazioni.

Ci sono voluti circa 10 mesi di indagini e alla fine si è stabilito chi rinviare a giudizio e chi no. Gia da subito gli organi preposti (stavo per scrivere competenti) hanno annunciato un piano in 26 punti (sic!) per mettere ordine e regolamentare il caotico traffico in Canal Grande, soprattutto a ridosso di Rialto. 26 punti uno più inapplicabile, demagogico, inutile dell’altro prova ne sia che dopo un anno la situazione sia ancora tale e quale se non addirittura peggiorata. Ci sono stati altri impatti fra vaporetti e gondole (Valaresso, S.Zaccaria, ecc.) e pure fra taxi e gondole (ad esempio in Rio Novo) dove l’imbarcazione più fragile (la gondola) ha avuto ovviamente la peggio.

Che dire … nel frattempo la giunta al governo della città è stata azzerata dall’inchiesta giudizioria sul Mo.S.E lasciando irrisolti questi ed altri problemi per la città.

Vi invitiamo a leggere i due documenti in pdf a cura di Gianluigi Placella – Giovanni Giusto – Renzo Scarpa.

In particolare l’Analisi tecnica e proposte è utile per farsi un’idea delle cose fatte, da fare, loro applicabilità ed utilità.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: